Copywriting: qual è la lunghezza ideale di un testo online?

Quanto deve essere lungo un testo in ottica SEO? Quante parole deve contenere? Con che frequenza deve essere pubblicato? Quanto, come e perch√©? Sono le domande che ho sentito pi√Ļ spesso nel corso degli anni nei miei corsi di formazione. Oggi cercher√≤ di fornirti un mio punto di vista su questa tematica.

Quanto deve essere lungo il mio articolo? Il Trucco svelato ūüôā WOW ahhhh

Partiamo dal presupposto che tale domanda va contestualizzata: dipende se parliamo di testi lato SEO, e quindi articoli/pagine che si devono posizionare, oppure se parliamo di landing page o copy pensati per attività specifiche di Lead Generation in ADV.

Per capire quanto deve essere lungo un testo ti devi semplicemente scordare di questa metrica! Semplice no?

La lunghezza di un testo in ottica SEO √® direttamente proporzionale alla capacit√† di esprimere un concetto in modo esaustivo, completo, efficace e di qualit√† rispettando l’obbiettivo per cui √® stato pensato e il suo scopo.

In poche parole, se entrerai a far parte del magico mondo della SEO capirai che concetti semplici hanno in realt√† implicazioni pi√Ļ complesse. Ogni tanto escono studi di GURU di oltre oceano che dicono che in media i testi delle prime pagine variano da 1700 a 2400 parole.¬† E da qui via la nuova direttiva che prendono per buona tutti i SEO: i testi dobbiamo farli lunghi almeno 1700 parole per poter competere! Ma non √® cosi! Google, come tutti i motori di ricerca, analizza i testi per comprendere il significato del testo e restituire il miglior risultato agli utenti.

‚ÄúWord count is not a ranking factor. Save yourself the trouble‚ÄĚ. John Mueller

Se devi scrivere un articolo, devi capire la SERP in cui andrai a competere. Capire se √® necessario strutturarlo per punti, con immagini, come guida e cos√¨ via. Insomma il testo √® importante per Google e per l’utente e la qualit√† si basa sull’efficacia che il tuo contenuto ottiene rispondendo all’intento di ricerca specifico. Analizza le SERP, studia i tuoi utenti e scrivi un contenuto efficace rispettando tutti i costrutti SEO e di usabilit√† a tua disposizione.

lunghezza-contenuti

Basta pippe mentali sulla lunghezza.  Esistono diversi strumenti che ti possono permettere di capire e analizzare le SERP (Come? Te lo spiego su deepSEO) e che ti consentono di avere spunti, elementi e idee per fare dei contenuti migliori rispetti alla tua concorrenza.

Analizza le SERP

Il primo consiglio che ti voglio fornire √® proprio quello di osservare come √® strutturata la SERP: quando effettui una ricerca su Google con le keyword di tuo interesse (quindi l’argomento di cui devi scrivere), analizza bene i risultati che il motore di ricerca ti restituisce:

  • sono contenuti solo testuali o sono presenti anche foto e/o video?
  • come sono stati scritti i titoli e le descrizioni SEO?
  • cliccando sui principali risultati, come √® scritto l’articolo? √ą molto dettagliato? Ci sono approfondimenti? La struttura e la paragrafazione sono ben evidenziati?

Ricorda: tu devi scrivere un articolo migliore, pi√Ļ esaustivo e completo dei tuoi competitor.

Scopri gli intenti di ricerca

Secondo step: trova gli intenti di ricerca delle persone legate ad una parola-chiave specifica.

Per farlo, puoi avvalerti di un tool gratuito, ma molto valido, come AnswerThePublic: immettendo la keyword che ti interessa, questo strumento restituisce tutta una serie di intenti di ricerca sotto-forma di grafico, che puoi anche salvare es esportare (utile anche per presentazioni ai clienti o report).

Scrivi per il tuo pubblico

Qui veniamo al cuore della questione: anche se scrivi articoli per la SEO, il cui fine, quindi, è il posizionamento su Google per aumentare la visibilità online del tuo sito/blog/ecommerce/portale, non dimenticare mai che devi prima di tutto scrivere per il tuo pubblico: presta attenzione alla sintassi, alla grammatica, alla lingua.

Attira, coinvolgi e convinci il tuo potenziale cliente con le parole: scrivi un testo utile e informativo, che sappia trasmettere davvero valore a chi legge, che sappia risolvere un problema al tuo interlocutore.

Yoast SEO e le 300 parole minime

Yoast SEO è un plug-in di WordPress e, come tutti i tool o plug in, fornisce dei suggerimenti. Tra questi, segnala se il testo è inferiore di 300 parole con il pallino rosso. Questo vuol dire che un buon testo SEO deve avere almeno 300 parole? NO. Come ogni strumento, segna dei paletti indicativi da rispettare, ma non è ASSOLUTAMENTE ORO COLATO.

Se ad esempio devo fare un articolo su uno scoop o gossip che deve uscire in 2 minuti fatto bene e in 250 parole esprimo tutto, va bene ugualmente! Scrivi per i tuoi utenti e per il tuo target e dimenticati della lunghezza.

TLDR : too long; didn’t read

Siccome l’utente √® il Re indiscusso per il Web, la lunghezza va commisurata, oltre che alla qualit√†, all’esperienza dell’utente. Ci sono diversi studi che dimostrano che un testo molto lungo (in alcuni contesti) viene difficilmente letto. Per tale motivo √® consigliabile analizzare il tempo medio di permanenza, come si comporta l’utente per capire come scrivere e quanto scrivere per il tuo target. Teresa Masterson, autrice per molti per NBC Philadelphia, ha trovato un metodo per individuare testi in grado di attirare l’attenzione dell’utente e mantenere un alto tasso di conversione. (La lezione completa la trovi nel corso DeepSEO).

Scrivere per il web non √® di certo facile, ma √® necessario imparare come fare perch√© chiunque ha un’attivit√† e desidera promuoverla online per ottenere risultati di business, non pu√≤ non sapere come scrivere online in modo da catturare l’attenzione del potenziale cliente ed esortarlo a compiere un’azione specifica.